Clicca qui per Opzioni Avanzate


Archive for June, 2012

IHC si Prende un Po’ di Ferie

June 20th, 2012 by Leonardo

-

Il vostro amato sito IHC si prende due settimane di ferie; ritorneremo on-line dal 5 luglio. Nel frattempo se ci cercate, saremo qui. Ossequi.

p.s.: Chiaramente il sito resta aperto per i commenti eventuali.

 

UEM 2.0: Oltre la Retorica

June 18th, 2012 by Leonardo

-

di Leonardo, IHC

 

Il 28 giugno sarò già a sguazzare in acque francesi. Intanto il summit della zona euro potrebbe disegnare la UEM 2.0. Attorno a questa cosa gira una impressionante quantità di retorica: sembra che si voglia creare un qualcosa che permetta di “riequilibrare” gli scompensi tra germanici e mediterranei, con i primi “rei” di godere di tassi bassissimi e forti attivi commerciali mentre il sistema bancario va a rotoli, nel contempo risolvendo il problema della malvagia speculazione; fuori dalla retorica buona a intortare la massa, c’è ben altro.

I campi d’azione del summit: a) controllo fiscale europeo; b) vigilanza bancaria europea; c) armonizzazione politica economica, estera, e della sicurezza; d) riforma welfare.

Continua a leggere l’articolo

La Cina è Vicina… o l’Occidente è Vicino alla Cina?

June 15th, 2012 by Leonardo

-

di Leonardo, IHC

 

È uscito “Red Capitalism. The Fragile Financial Foundation of China’s Extraordinary Rise” di C.E. Walter e F.J.T Howie, recensito da Onado sulla “Domenica” del Sole24Ore.

Tale libro tratta delle caratteristiche del sistema finanziario cinese, e ne rintraccia una serie di debolezze che adesso si fanno stringenti e possono far franare questo colosso economico. Può essere molto interessante.

Quello che mi ha colpito (nella recensione) è l’identificazione dei fattori di debolezza e la formulazione conclusiva: “manca il mercato”.

Continua a leggere l’articolo

Mazziero Research: Conti Pubblici, Rischio Manovra nel Secondo Semestre

June 13th, 2012 by Leonardo

-

Comunicato Stampa da Mazziero Research.

  
I dati dell’indebitamento sono incompatibili con le previsioni del Documento di Economia e Finanza presentato in aprile; dopo un aumento del debito di 49 miliardi nel primo trimestre, ne resterebbero solo 13 di margine per i successivi nove mesi, a questo si aggiunge il minor gettito tributario per 3,5 miliardi. Sembra quindi certo non solo l’aumento Iva dal 21 al 23% a partire da ottobre, ma anche plausibile una nuova manovra di stabilizzazione dei conti pubblici nel secondo semestre.”

 
Continua a leggere l’articolo

Autarchia Finanziaria

June 11th, 2012 by Leonardo

-

di Leonardo, IHC

 

Il debito della Repubblica Italiana sta confluendo in mani italiane. Durante il 2011 la quota di titoli di Stato italiani detenuta da italiani (banche e famiglie) è salita dal 53% al 60%, ed il fenomeno continua a correre anche nel 2012. In termini netti, soggetti italiani hanno acquisito debito italiano prima in mano estera ed hanno assorbito interamente anche le nuove emissioni.

C’è chi cerca di spiegare questa tendenza salutando la prospettiva dell’autarchia finanziaria come una ottima soluzione – in stile giapponese – per i problemi del Belpaese. Parliamone.

Continua a leggere l’articolo

Nessuna Lobby Liberale

June 8th, 2012 by Leonardo

-

di Leonardo, IHC

 

Prendo spunto dalle riflessioni espresse durante una discussione via mail tra i partecipanti al blog “Mercato e libertà” ospitato da Linkiesta (blog da cui latito in modo vergognoso, ma ultimamente mi residua solo il tempo per IHC). Se possiamo associare alcune lobby alle più varie scuole di pensiero economico, l’orientamento liberalista in generale e quello “austriaco” in particolare risultano essere i più deboli proprio per la mancanza di una lobby da favorire.

 

Continua a leggere l’articolo

Quando gli Austriaci Esagerano

June 6th, 2012 by Leonardo

-

di Leonardo, IHC

 

Tra gli austrofili (economisti professionali e amateur) è usanza attaccare periodicamente il monetarismo, spesso chiamandolo Friedmanite (da M. Friedman) come fosse una malattia. L’ultimo attacco che– in verità educato rispetto allo standard – è di R.P. Murphy del Mises Institute di Auburn; l’articolo è tradotto in italiano dal Ludwig von Mises Italia (il LvMIt ha il gran merito di rendere fruibili in italiano le pubblicazioni dell’istituto di Auburn, ma preferirei che menti come Marco Bollettino producessero “idee originali”).

Contemporaneamente è uscito un paper di Hillinger Süssmuth e Sunder (leggetelo qui) di “riproposizione” del monetarismo. Dal confronto tra i due brevi lavori sovvengono alcune considerazioni poco edificanti.

Continua a leggere l’articolo

Come Non Far Fallire una Banca (parte II)

June 4th, 2012 by Leonardo

-

di Leonardo, IHC

 

Continuo la trattazione dell’idea di Lewis, vista con favore dal dott. Monsurrò, su un debt-equity swap come soluzione ottimale dei casi di dissesto bancario.

Nell’articolo precedente ho esposto i principi della proposta, ed ho opposto le mie considerazioni attorno al concetto di proprietà privata, sia riguardo il novero degli azionisti (il fallimento non cancella i precedenti azionisti, che anzi si avvantaggiano della partecipazione al capitale di ex creditori) che la posizione dei creditori coinvolti in questo forzoso concambio.

Riprendo le mie considerazioni puntando più sull’aspetto finanziario.

Continua a leggere l’articolo