Clicca qui per Opzioni Avanzate


Due Citazioni, Indovinate di Chi

September 21st, 2012 by Leonardo

-

di Leonardo, IHC

 

Pensierino del fine settimana. Leggendo in anteprima l’ultima fatica del Prof. Muscatello (di cui non dirò nulla) ho trovato due periodi molto interessanti. Intanto vi propongo il primo accuratamente “censurato”; provate a indovinare a quale Paese si riferisce e pure chi l’ha scritta:

 

Dove, come per esempio [XXX], le autorità centrali e locali controllano l’uso di più della metà del reddito nazionale (il 53%, secondo una stima ufficiale [YYY]), esse controllano indirettamente quasi per intero la vita economica di una nazione. In un caso del genere sostanzialmente non c’è più un fine individuale il cui conseguimento non dipenda dall’azione dello Stato, e la ‘scala sociale dei valori’ che guida l’azione dello Stato deve di fatto abbracciare tutti i fini individuali”.

 

Quale Paese si parla, nascosto quei [XXX] e [YYY]?

 

Su ditelo, che avete pensato all’Italia e che quel 53% tradisce immediatamente il nostro rapporto tra spesa pubblica e PIL, e che si tratta di una citazione da un qualche intellettuale liberale dei nostri giorni magari firmatario del manifesto “Fermiamo il Declino”.

E invece no! Nell’originale al posto di [XXX] era scritto “accadde in Germania già nel 1928”, e al posto di [YYY] “tedesca di allora”. Il periodo è tratto da La Via della Schiavitù scritto da Hayek nel 1944. Pensateci.

 

Segue la seconda citazione, dallo stesso libro (una pagina dopo):

 

“L’incapacità delle assemblee democratiche nel realizzare quanto sembra un esplicito mandato del popolo produrrà una inevitabile insoddisfazione nei confronti delle istituzioni democratiche. I parlamenti verranno considerati come ‘lavatoi’ dove si fanno chiacchiere inutili, istituzioni incompetenti o incapaci di realizzare i compiti per i quali sono stati eletti. E così prende corpo la convinzione per cui se deve essere attuata una pianificazione efficace, la direzione deve essere ‘tolta ai politici’ e posta nelle mani di esperti funzionari stabili o autonomi organismi indipendenti”.

 

“Esperti”, ovvero “tecnici”. Pensate anche a questo.

 


3 Responses to “Due Citazioni, Indovinate di Chi”

  1. 1

    Biagio Muscatello Says

    Visto che ci siamo, ve ne regalo un’altra:

    “Recentemente, lo sviluppo dei poteri del governo centrale è stato incoraggiato anche da quei pianificatori centrali che, quando i loro schemi falliscono a livello locale o regionale, regolarmente sostengono che per essere efficaci, dovrebbero applicarsi su una scala più vasta. Il fallimento nel controllare persino i problemi di media portata fu spesso trasformato in una scusa per tentare schemi ancora più ambiziosi, ancora meno adatti a una direzione centralizzata o ad essere controllati da parte di un’autorità centrale” (Legge, Legislazione e Libertà, 519).

    Hayek non conosceva gli attuali protagonisti della politica italiana ed europea; di sicuro ne aveva intuito le potenzialità.

  2. 2

    Leonardo, IHC Says

    Rabbrividiamo.
    BRRRRRRRRRR

  3. 3

    Adriano Meis Says

    Hayek… sarà il caso che non mi accontenti di sentirlo citare e cominci a studiarmelo per bene…

Aggiungi un tuo Commento